Come imparare a suonare il violino o la viola in molto meno tempo di quanto pensi con il Nuovo Approccio Havas

(e divertirti molto di più)

Bookmark and Share

Congratulazioni per la tua decisione di imparare a suonare il violino o la viola (anche se hai deciso e hai già iniziato anni fa). Suonare è una cosa bellissima, benché un sacco di gente pensi che sia molto difficile, che si possa iniziare solo da piccoli, che si debba soffrire per mesi producendo suoni orribili...

Sono felice di assicurarti che tutto ciò non è vero. come qualunque altra attività, purché si desideri veramente imparare a suonare e lo si trovi piacevole, si può iniziare a qualunque età. Può darsi che ci voglia più tempo o no, può darsi che si diventi più o meno abili, ma si può iniziare.

Un altro mito riguarda il fatto che primi tempi sono molto difficili. Tutto ciò che "tutti sanno" riguardo ai suoni orribili che la famiglia e i vicini (per non parlare della persona che sta imparando) devono sopportare per mesi, se non per anni, non è vero, non deve essere necessariamente così. Questa paura dei momenti iniziali terribilmente difficili è ciò che scoraggia le persone dall'iniziare ad imparare a suonare il violino o la viola. Inoltre, poiché molte persone in effetti passano dei momenti difficili all'inizio, a causa della mancanza di corretta informazione su come suonare, un gran numero di coloro che iniziano abbandonano presto perché non vedono molti progressi.

Tutto ciò si può evitare! se impari a suonare con il Nuovo Approccio di Kato Havas.

Quando si desidera imparare a suonare il violino o la viola, bisogna rendersi conto che la difficoltà non è fisica, ma sta nella concentrazione, nella capacità di concentrarsi che bisogna avere. Nella società di oggi siamo così abituati a fare tante cose allo stesso tempo (io stessa pecco in questo senso, in molti casi), come fare una telefonata mentre si scrive al computer e navighiamo su Internet, prendiamo un caffè e altro, che è veramente difficile fissare la nostra attenzione su una cosa alla volta per un po' più di tempo.

La causa del brutto suono e di un sacco di altri problemi

Il suono orribile, o piuttosto il rumore, che i principianti pensano di dover sopportare è causato da tensioni nel corpo, dalla mano destra che afferra strettamente l'arco e lo preme sulle corde, dalla mano sinistra che tiene forte lo strumento tra la spalla e il mento, per paura che cada, e preme le dita sulla tastiera.

Tutto ciò non solo causa tensione fisica che fa produrre rumori orribili (specialmente all'inizio, ma non solo), intonazione imprecisa, l'incapacità di suonare velocemente e di suonare corde doppie e accordi, ma nei casi più gravi provoca lesioni fisiche (tendiniti) a seguito delle quali alcuni esecutori devono rinunciare completamente a suonare, magari dopo essersi sottoposti ad operazioni chirurgiche.

Questa continua tensione provoca anche dolore più o meno forte alla schiena, al collo, alle braccia, ai pollici e provoca tensione nervosa, la vera e propria paura di suonare in pubblico. Il dolore fisico non è altro che un messaggio che il corpo ci manda, ci sta dicendo che stiamo facendo qualcosa di sbagliato, che lo stiamo maltrattando.

Si può avere un bel suono fin dall'inizio

E se non sei un principiante puoi avere un suono più bello. Un bel suono è un suono ricco e caldo, non stridulo, e questo dipende sia dall'intonazione sia dal modo in cui il suono viene prodotto dallo sfregamento dell'arco (non dalla pressione) sulle corde e dalla morbidezza della mano sinistra, che rimane flessibile e in grado di suonare velocemente, suonare accordi, così che l'esecutore si può concentrare sull'esprimere se stesso piuttosto che sui problemi tecnici.

Ciò che è veramente importante per imparare a suonare (o per migliorare, si già si suona) e per ottenere dei risultati rapidamente, è la capacità di controllare ogni movimento del corpo e per fare ciò è necessario concentrarsi su una sola cosa alla volta, un movimento alla volta e poi, quando si riesce a controllare i singoli movimenti, metterli assieme.

Come imparare a suonare con il Nuovo Approccio

"Un nuovo approccio al violino" (che vale anche per la viola) è il titolo di un libro scritto nel 1961 dalla famosa insegnante di violino e di viola Kato Havas.

Ora spero che non mi consideri una fanatica! Scrivo questa pagina perché io stessa ho sperimentato i successi del nuovo approccio. Ero arrivata a un punto in cui ero terribilmente nervosa a suonare in pubblico, non mi piaceva per niente. Poi ho studiato con Kato Havas e mi sono sbarazzata completamente di tutte queste paure, suonare le cose "difficili" è molto più facile e mi piace davvero suonare davanti a un pubblico (e, tra l'altro, i miei ascoltatori dicono che a loro piace come suono).

Il succo del nuovo approccio è suonare con scioltezza, senza preoccupazioni, in modo da essere liberi di dare la musica ai nostri ascoltatori, comunicare la musica invece di cercare di dimostrare quanto siamo bravi (o essere preoccupati pensando di non essere abbastanza bravi).

Come dice Kato Havas nel libro "Il corso di dodici lezioni", nell'imparare a suonare il violino o la viola,

"la difficoltà sta nell’accettare mentalmente di togliere la responsabilità da ciò che è apparentemente ovvio (cioè, le dita) e nella disciplina mentale di passarla a ciò che è apparentemente nascosto (cioè, le articolazioni della base delle dita)."

Ho potuto veramente vedere che essere in grado di pensare davvero solo a suonare per intrattenere gli ascoltatori per mezzo della musica (invece di temere "chissà cosa penseranno di me") alla fine ti fa suonare meglio.

Questo comincia con l'eliminare tutte le tensioni fisiche che abbiamo mentre suoniamo, che provocano dolori, lesioni fisiche, un brutto suono, l'insicurezza e la paura, un problema grave per la maggioranza di coloro che suonano. Non basta dire "studia di più", "suona di più in pubblico" (ma come, se non si riesce a farlo?), eccetera. Tanti insegnanti sono bravi ad insegnare l"interpretazione" di un pezzo, ma l'aspetto emotivo del suonare? Nella nostra società orientata alle soluzioni chimiche (legali e non) c'è la tendenza a risolvere ogni problema con una pasticca specifica e questo sempre più vale anche per i musicisti e la loro paura di suonare in pubblico.

Ho anche tradotto tre libri sul nuovo approccio di Kato Havas (Un nuovo approccio al violino, Il corso di dodici lezioni, La paura del pubblico), nei quali spiega molto bene che è necessario occuparsi degli aspetti (cause) fisici, mentali e sociali, in quell'ordine. Tuttavia, dopo che si è studiato per molti e molti anni, questo non succede in una settimana, ma vale la pena di dedicarci un po' di tempo.

Eccone un breve riassunto:

  1. la tensione fisica (stringere l'arco, premere il mento sulla mentoniera, l'arco sulle corde, le dita sulla tastiera) rende tutti gli aspetti tecnici (doppie corde, passaggi veloci, posizioni alte) molto difficili, quasi impossibili da suonare, provoca dolore e persino gravi lesioni fisiche
  2. questo genera insicurezza riguardo alla propria capacità di superare quei passaggi, tensione mentale (paura di non farcela)
  3. per completare il quadro, ciò che pensiamo che la società (la famiglia, gli insegnanti, i compagni di scuola, eccetera) si aspettano da noi (che siamo bravi, perfetti, nessun errore..,) ci fa dimenticare il senso, lo scopo del fare musica, e ci preoccupiamo solamente, temiamo e ci viene la paura di suonare in pubblico.

Kato Havas è stata una bambina prodigio col violino, violinista professionista, solista di successo. Ha conosciuto tutti gli aspetti del suonare, lei stessa ha sofferto della paura del pubblico. Essendo ungherese aveva visto e sentito i violinisti zigani ungheresi, con la loro scioltezza nel suonare, quindi ha sviluppato questo nuovo approccio al suonare che elimina la tensione fisica. Insegnandolo, si è resa conto che eliminava anche la paura del pubblico.

Nei seguenti due video, parla della sua esperienza da bambina prodigio in Ungheria e con i violinisti zigani, di come ha imparato a suonare. Nel primo video racconta di quando ha iniziato da bambina divertendosi; della sua istruzione musicale in Ungheria all'epoca in cui c'erano Bartok, Kodaly, Donhany, Hubay; della sua carriera, del suo debutto alla Carnegie hall, dei suoi problemi, di come si è ricordata degli zigani che aveva incontrato e dell'influenza che avevano avuto su di lei.

Questo secondo video tratta di quando Kato Havas ha smesso di suonare e di come ha sviluppato il nuovo approccio, movimento per movimento, ricordando gli zigani, la loro mano sinistra, il loro amore per il suonare e il dare la musica, del fatto che non avevano alcuna paura. Qual è il segreto del fare musica.

Ora io insegno il nuovo approccio e vedo che i miei allievi hanno un bel suono fin dall'inizio, quelli più avanzati migliorano molto rapidamente, tutti si divertono molto di più, imparano più rapidamente e superano la paura del pubblico.

Perché "Nuovo Approccio"?

Perché affronta il modo di suonare dal punto di vista dell'uso degli equilibri coordinati, dall'interno verso l'esterno, da tutto il corpo, invece di usare la pressione e di suonare con le dita.

Riguardo al suonare, ci sono un sacco di illusioni ottiche che sono fuorvianti: impariamo a suonare dalle dita e con l'arco, perché vediamo le dita della mano sinistra e la mano destra che si muovono e pertanto tendiamo a concentrarsi su di esse, ma queste sono solo l'effetto, non la vera causa del loro movimento.

Il Nuovo approccio consiste nell'avere COORDINAZIONE e CONTROLLO TOTALI di ciò che facciamo.

I concetti fondamentali del nuovo approccio sono:

  • l'impulso ritmico per acquisire una posizione e un corpo elastici e far fluire la musica, battendo le mani e cantando, per suonare dall'interno verso l'esterno
  • movimenti e immagini orizzontali per prevenire la pressione verticale
  • immaginazione, uso dell'orecchio interiore per immaginare, prevedere la musica. Con l'orecchio interiore immagini la nota e la canti prima di suonarla e immagini anche la qualità del suono.

Quelli che seguono sono i principali aspetti fisici del nuovo approccio, per prevenire ed eliminare la tensione fisica:

  • la "mano che dona", con il polso sinistro leggermente piegato, in maniera naturale, verso di te;
  • il pollice sinistro mobile, in avanti
  • il movimento delle dita della mano sinistra che proviene dalle articolazioni della base delle dita
  • il movimento del braccio destro che proviene dalle articolazioni della spalla e del gomito.

Video sui fondamenti su come imparare a suonare con il
Nuovo Approccio

Su questo argomento, su come imparare a suonare con il nuovo approccio, per prevenire la tensione e le lesioni fisiche fin dall'inizio, sia per principianti che per esecutori di livello avanzato, ti consiglio di guardare i seguenti filmati nei quali Kató Havas spiega i concetti di base riguardo al suonare. I concetti espressi qui sono fondamentali, il che significa che sono le fondamenta per qualunque esecutore, non (solo) per principianti. Perciò, se hai già suonato per molti anni ma hai dolori qua e là, ti emozioni quando devi suonare per un qualunque tipo di pubblico o trovi difficili molte cose, i consigli che si trovano in questi video possono valere anche per te.

Quindi, non importa cosa tu sia, un principiante uno studente avanzato, o un professionista o un insegnante, se vuoi risparmiare tempo (intendo dire, anche anni) e risparmiarti un sacco di frustrazioni e desideri imparare a suonare il violino o la viola, o migliorare il suo modo di suonare o di insegnare, in un modo che ti porta al tuo obiettivo in maniera più facile e più efficace, inizia bene dall'inizio, guarda questi video e leggi i libri di Kató Havas sul nuovo approccio.

Ogni video tratta di un aspetto specifico relativo al suonare. Ti consiglio di guardarli in sequenza e poi concentrarti di volta in volta su alcuni video specifici che ti interessano di più. In tutto durano poco più di un'ora, ma non è necessario guardarli tutti in una volta. Sono stati fatti per essere messi in pratica, non semplicemente per sedersi lì a guardarli. Immaginati di essere al seminario, prendi il tuo violino o viola o altro strumento e fai gli esercizi, seguendo un video alla volta, un esercizio alla volta, in modo da sentirti a tuo agio fisicamente.

Un seminario con Kato Havas

Ho studiato con Kato Havas per alcuni anni, ho tradotto tre libri che ha scritto e ho visto una differenza totale tra il modo in cui suonavo prima e ciò che ha imparato da lei. Pertanto, sono stata felice di prendere parte a questi video per aiutare Kato ad illustrare alcuni aspetti dell'insegnamento del suo nuovo approccio

Vedrai che ciò che insegna è piuttosto diverso da ciò che la maggioranza della gente sa riguardo a come suonare il violino o la viola, ecco perché è speciale. Io non sono una "che crede", ho verificato che funziona. Io stessa ho imparato che quando qualcuno ha un problema fisico o emotivo veramente grave, con lei trova una soluzione.


L'audio è un po' basso, accertati di attivare i sottotitoli, ci sono tutti in italiano, puoi usare la traduzione automatica, per molte altre lingue. Dopo aver avviato il video, fai clic sul rettangolino rosso in basso a destra e poi spostati a sinistra sul triangolino nero e apparirà la figura qui sotto.


1. L'impulso ritmico

Come prevenire ed eliminare i problemi fisici e la paura del pubblico, l'importanza dell'impulso ritmico in qualsiasi musica, l'importanza dell'immaginazione, come imparare a suonare dal centro stesso del tuo essere, non dalle dita. Il primo, semplice esercizio per ottenere questo punto.


2. Le braccia sospese

L'importanza di avere braccia leggere, sospese, come ottenerlo. Con esercizi: il movimento "delle ali", flip flop, la "non tenuta del violino".


3. Il movimento del braccio destro, 1: la metà inferiore

Il movimento del braccio destro alla metà inferiore dell'arco, gli ottavi dell'Allegro. Dove ha origine il movimento del braccio, le due "cerniere" nel braccio destro, la "non tenuta dell'arco". La relazione che esiste tra il tatto, gli occhi e la voce. I polsi rigidi: che cosa provocano, come prevenirlo.


4. Il movimento del braccio destro, 2: la metà superiore

Il movimento del braccio destro alla metà superiore dell'arco, gli ottavi dell'Andante. Dove ha origine il movimento del braccio, le due "cerniere" nel braccio destro. Insegna al tuo corpo cosa fare, concentrati. La causa dei problemi col gomito, la relazione che esiste tra il polso e il gomito.


5. L'azione della mano sinistra

La semplicità del Nuovo Approccio, il movimento della mano sinistra, le forme degli intervalli, ci sono solo tre intervalli della tua mano. L'importanza di avere la mano morbida, suoni con tutta la mano non con le dita.


6. The bridal (Le nozze), una melodia popolare

Una graziosa giga inglese: canta e batti le mani, per entrare nell'atmosfera della musica, quindi suona. Questo vale per tutto ciò che si suona, a qualunque livello. Ecco una violinista che ha eliminato la paura del pubblico con il nuovo approccio e ora ha piacere a suonare davanti al pubblico.


7. L'arco tremolante

Il motivo dell'arco tremolante, un problema molto comune e temuto, come prevenirlo ed eliminarlo; l'importanza dei pollici, le conseguenze dell'avere i pollici rigidi.


8. I pollici - Telemann

L'importanza dei pollici nel suonare gli strumenti ad arco, le conseguenze dell'avere i pollici rigidi. Usa l'immaginazione per creare. Un esempio reale applicato al concerto per viola di Telemann.


9. Canta le note col loro nome

L'importanza di cantare le note col loro nome, il potere della mano sinistra, la drammaticità degli intervalli. Un esempio reale applicato al concerto per viola di Telemann.

Questo aspetto del nuovo approccio spesso tende ad essere un po' sottovalutato, la gente tende a sentirsi "sciocca" a cantare, a pensare che non sia collegato al suonare. Eppure, come io stessa ho potuto sperimentare, questo è IL più importante degli aspetti, poiché tramite il canto, prima di suonare e mentre si suona, coordiniamo tutte le parti (il movimento della mano sinistra e del braccio destro, l'impulso ritmico, la melodia) in un tutto, così che la mente è completamente concentrata su una sola cosa: la musica. È impossibile pensare a due cose contemporaneamente, e mentre canti la mente è totalmente impegnata con qualcosa così che non può assolutamente avere alcun pensiero che provoca paura, non può preoccuparsi del fatto di essere bravo o no e di cosa penseranno di te. La tua mente è occupata dalla musica che esce da tutto te stesso per mezzo del cantare.


10. "Cosa ho imparato dagli zigani ungheresi"

Ecco cosa Kato Havas dice di avere imparato dagli zigani ungheresi sulla musica e sul suonare il violino. Penso che quest'ultimo video sia molto adatto come conclusione, spiega davvero lo scopo della musica e del suonare, il nuovo approccio non consiste solo nel fare i movimenti giusti nel suonare tutte le note giuste. Ti auguro di avere più piacere dal suonare e che anche i tuoi ascoltatori gustino molto di più la tua musica.


Per saperne di più:
Informazioni sul Nuovo Approccio e Kató Havas con video di un seminario con lei

Acquista il DVD didattico: cause e rimedi delle lesioni fisiche e tensione emotiva

Libri su violino e viola

Acquista i libri di Kató Havas in italiano

Seminari precedenti

Organizza un seminario

Partecipa ai seminari sul Nuovo Approccio di Kato Havas. Dove? Quando?

Vai da Lezioni di violino online a Insegnante di violino e viola


New! Comments

Have your say about what you just read! Leave me a comment in the box below.



Altre pagine

Vorresti un seminario
via Internet?
Leggi qui



Ora puoi fare lezioni di violino e viola online tramite Skype con Monica Cuneo, violista e traduttrice dei libri sul Nuovo Approccio Havas. Soluzione ideale per chi lo conosce e vuole approfondirlo

Fai lezioni di violino
online con Skype


Come insegno il violino e la viola. Differenze nell'insegnamento

Come insegno
il violino e la viola


Letture consigliate

La paura del pubblico di Kato Havas analizza le cause e dà soluzioni a tensioni fisiche ed emotive (niente medicine). Ora tutti ne parlano, leggi l’originale. Per violinisti, violisti e non solo

La paura del pubblico


La paura del pubblico

Un nuovo approccio al violino. Un classico, il libro che per primo ha spiegato le cause di vari problemi fisici di violinisti e altri musicisti e le soluzioni. Ora tutti ne parlano, leggi l’originale

Un nuovo approccio al violino

Il corso di dodici lezioni di Kato Havas: vari aspetti del Nuovo Approccio organizzati in 12 pratici capitoli. Per esecutori di tutti i livelli

Il corso di dodici lezioni



Mug with the facsimile of Bach's Brandenburg Concerto 6 for two violas

Seminari sul
Nuovo Approccio Havas

Seminario sul Nuovo Approccio tenuto ad Atina da Monica Cuneo

Seminario ad Atina


Seminario sul Nuovo Approccio tenuto a San Ferdinando da Monica Cuneo

Seminario a San Ferdinando


Seminario sul Nuovo Approccio tenuto al conservatorio di Sassari da Monica Cuneo

Seminario a Sassari


Seminario sul Nuovo Approccio tenuto a Bologna da Monica Cuneo

Seminario a Bologna


Seminario sul Nuovo Approccio tenuto a Oxford da Monica Cuneo

Seminario a Oxford


Video didattico: elimina e previeni lesioni fisiche, tendiniti, paura del pubblico causati dal suonare il violino e la viola senza operazioni, medicine o altro né effetti collaterali.Suona più sciolto

Video didattico sul
Nuovo Approccio Havas